Coronavirus: banche partner CDO varano provvedimenti straordinari di aiuto a PMI e famiglie

Rendiamo noti alcuni provvedimenti straordinari messi in atto da istituti di credito partner di CDO a seguito dell'emergenza Coronavirus.

Intesa Sanpaolo ha previsto quanto segue:


· Possibilità di richiedere la sospensione per 3 mesi delle rate dei finanziamenti in essere, per la sola quota capitale o per l’intera rata, per tutte le famiglie residenti e per tutte le aziende con sede operativa nei comuni oggetto di Ordinanza. La sospensione è eventualmente prorogabile per altri 3 o 6 mesi in funzione della durata dell’emergenza.

· Questo provvedimento sarà esteso anche alle aziende presenti sul territorio nazionale che dovessero subire riduzioni dell’attività per effetto delle limitazioni agli scambi commerciali e di fornitura, nonché ai privati il cui datore di lavoro, in difficoltà a causa di questa emergenza, non potesse ricorrere ai benefici degli ammortizzatori sociali.


Banco BPM ha invece adottato queste iniziative:

· Possibilità per le famiglie residenti e le imprese localizzate “nella zona rossa” di richiedere la sospensione per un periodo fino a 6 mesi, con eventuale facoltà di ulteriore proroga di altri 6 mesi, della quota capitale delle rate dei mutui e dei finanziamenti in corso d'ammortamento.

· Stanziamento di un plafond straordinario, pari a 100 milioni, per finanziare le imprese delle aree colpite.

· Nei comuni della zona rossa, infine, verranno azzerate la commissioni di prelievo dai bancomat di altre banche per agevolare, durante il periodo in cui rimarranno vigenti le limitazioni agli spostamenti, il reperimento del contante.

Riteniamo utile portarvi a conoscenza di queste azioni così che possiate rivolgervi tutte le eventuali domande di approfondimento. Vi aggiorneremo su eventuali ulteriori azioni e provvedimenti che verranno intrapresi nelle prossime settimane.