"Riconvertiamo parte della produzione in mascherine antimicrobiche. Grazie del vostro aiuto"

L'azienda del nostro associato, che produceva già abbigliamento professionale destinato al settore medico con particolare attenzione alla ricerca tecnologica, sta convertendo in due settimane parte della propria produzione progettando e realizzando mascherine antimicrobiche.

Voi eravate già nel settore medico, cosa è cambiato?
Sì la nostra azienda produce già da tempo divise, abbigliamento e accessori per il settore medico infermieristico quali per esempio i camici. A partire da questa emergenza però abbiamo pensato di convertire una parte della propria produzione in mascherine antimicrobiche, quindi abbiamo realizzato i modelli, scelto il prodotto e confezionato i primi prototipi, quindi siamo pronti per la produzione. Non sono quelle di più alto livello ma sono comunque a un livello di sicurezza.

Perché state aspettando, quando inizierete?
Ora, spiega il titolare, siamo nella fase di certificazione, quella più burocratica, e stiamo approntando la compilazione di tutta la modulistica per attestare che il nostro prodotto è realmente conforme alle linee guida necessarie per l’utilizzo delle mascherine in questo periodo. Si tratta si tratta ancora di una settimana di lavoro per poi passare alla piena operatività. Nel frattempo ci stiamo muovendo anche sul versante di nuovi materiali come tessuti non tessuti e li stiamo testando.

Dal comparto medico c'è grande attesa di questi materiali, è così?
Sì è così, li stanno cercando con urgenza e a questo proposito siamo stati contattati da Regione Lombardia.

Quindi superata la fase "burocratica" si passerà alla fase produttiva?
Noi speriamo di sì e di poter dare il prima possibile la conferma di essere passati alla fase produttiva vera e propria. In tutto questo, vada come vada, vorrei ringraziarvi per il vostro aiuto.

Paolo Grisorio